RUOTARE LO SCHERMO - IL SITO E' VISIBILE SOLTANTO IN MODALITA' ORIZZONTALE

ROTATE THE SCREEN - THIS WEBSITE IS ONLY VIEWABLE IN LANDSCAPE MODE


Workshop OIR

Il IX Workshop Annuale dibatte con i top manager del settore delle rinnovabili un tema che sta prendendo sempre più vigore nel settore: la concentrazione del mercato.

Se, da un lato, gli investimenti greenfield a livello globale continuano a macinare record (il 2016 si chiude con +161 GW), dall’altro i grandi player stanno acquisendo operatori di piccola e media dimensione nonché asset specifici per sfruttare le economie di scala, aver maggiore “potenza di fuoco” finanziaria e più potere contrattuale con i fornitori.

A muoversi, tuttavia, non sono solo le utilities e gli IPP ma sempre più i mondi dei fondi infrastrutturali, delle compagnie di assicurazione ed anche dei fondi previdenziali e pensionistici. Dotati di grandi risorse finanziarie per investimenti a basso rischio, i “nuovi” soggetti finanziari stanno i diventando rilevanti competitor dei player “tradizionali” anche nella attività di gestione industriale degli asset. In base a una ricerca di WindEurope del 2017 il 36% della capacità eolica europea è detenuta da investitori istituzionali (26%) e da altri player finanziari (10%). Per il fotovoltaico, la quota detenuta dai fondi sale al 40%.

Il fenomeno dell’aggregazione interessa molto anche il mercato italiano, soprattutto fotovoltaico ed eolico, notoriamente frammentato e spesso poco efficiente.

Nel IX Workshop OIR saranno trattati i seguenti tre temi chiave per il settore:

  • Come si è mosso il mercato secondario: principali operazioni di crescita esterna in Italia ed Europa main principali player, focus geografico, tecnologico e strategico.
  • Quale ruolo stanno avendo i nuovi soggetti finanziari nel mercato secondario delle FER, in particolare la loro tipologia, la strategia di investimento e come agiscono a livello operativo e finanziario.
  • Come gestire al meglio il post-merger integration, con particolare riferimento alle sinergie operative e finanziarie.

read more

La transizione energetica richiederà ingenti risorse finanziarie, creando anche interessanti opportunità di investimento. Vari sono i fabbisogni finanziari per la transizione, ad esempio: estensione e innovazione nelle reti gas, elettricità, ma anche ricariche per auto elettriche; sviluppo di nuove tecnologie di generazione e per l’efficienza energetica; sistemi di accumulo; rilancio delle rinnovabili anche nuove o in contesti diversi; sviluppo del demand side management; sviluppo delle local grids.
D’altro canto, numerosi sono i soggetti istituzionali e non, pronti, a determinate condizioni, ad investire nella transizione: Fondi di private equity e infrastrutturali; banche e banche d’affari; banche di sviluppo; compagnie di assicurazione; fondi pensioni e previdenziali; Enti pubblici centrali e locali; Governo, Regioni. Il seminario ha l’obiettivo di discutere queste tematiche con i protagonisti del mondo finanziario e delle istituzioni.


read more

Il tavolo di lavoro, attraverso la realizzazione delle “Le linee-guida per gli interventi di EE nella PA”, vuole favorire la realizzazione degli investimenti di EE in ambito pubblico e in particolare nei Comuni:

  1. Fornendo alla PA gli strumenti per: incrementare le proprie competenze sull’EE; individuare le esigenze e definire il progetto; selezionare i fornitori; definire i modelli contrattuali per una corretta ripartizione dei rischi; definire gli elementi sostanziali della procedura di affidamento e del contratto; finanziare il progetto (Strumenti incentivanti e fondi pubblici; modelli e strumenti di finanziamento);
  2. Individuando le criticità procedurali e di contesto che bloccano la realizzazione degli interventi, con lo scopo di avanzare delle proposte;
  3. Analizzando e presentando best practice per supportare e favorire le decisioni di investimento.

read more

Oggi l’Internet of Things rappresenta una grande opportunità per il rilancio del settore dell’efficienza energetica: il digitale permette, infatti, di migliorare le tecnologie tradizionali e i processi produttivi generando importanti risparmi di energia.

In questo senso, un grande aiuto al comparto può arrivare dal Piano Industria 4.0 del governo italiano che definisce una serie di misure per favorire gli investimenti in innovazione delle imprese italiane.

Il Centro Studi sull’Efficienza Energetica – CESEF – organizza il 6 aprile un incontro per discutere con le istituzioni e gli operatori le opportunità di varia natura che il Piano Industria 4.0 offre per l’Efficienza Energetica e per raccogliere dalle imprese importanti indicazioni per massimizzare l’utilità delle misure definite dal Ministero.

I temi che verranno trattati sono tra gli altri:

  • Le ricadute economiche e industriali del Piano sul mercato dell’efficienza energetica: investimenti, monitoraggio e diagnosi energetiche, ruolo delle ESCo, ecc.
  • Gli aspetti tecnici delle diverse forme di agevolazione fiscale: Super/Iperammortamento; Credito d’imposta R&S, Nuova Sabatini, ecc.
  • Compatibilità tra agevolazioni fiscali, TEE e altre forme di sostegno
  • Compatibilità di Industria 4.0 con il modello ESCo e il Finanziamento Tramite Terzi.

read more

SAVE THE DATE

12 aprile 2017 | 9.30 alle 13.30 | Torino, Auditorium Vivaldi, Biblioteca Nazionale Universitaria, Piazza Carlo Alberto, 5/A

 

I Workshop Annuale

Lo sviluppo del sistema idrico con al centro le esigenze dei cittadini.

Innovare, realizzare gli investimenti, migliorare i servizi

Per maggiori informazioni: SITO DELL’EVENTO

***

Da alcuni anni, grazie soprattutto al ruolo assunto dalla Autorità per l’Energia Elettrica il Gas e il Sistema Idrico, il settore idrico in Italia sta vivendo un nuovo “rinascimento”: gli investimenti stanno crescendo, la qualità del servizio aumenta così come cresce l’attenzione alle dinamiche tecnologiche.

Per queste ragioni AGICI, nell’ambito dell’Osservatorio sulle Utilities, dedica un evento annuale al Sistema Idrico Integrato; l’obiettivo è di presentare e discutere le attività di ricerca svolte sulle questioni più rilevanti da un punto di vista economico, finanziario, gestionale, sulla centralità del consumatore, sulle questioni regolatorie e sulle dinamiche tecnologiche. Ciò, con particolare attenzione ai confronti internazionali.

***

Organizzato da: Ossservatorio M&A Utilities di Agici Finanza d’Impresa
Con il contributo di: Abbanoa, Accenture, Egea, MM, Romagna Acque, Smat, Umbriadue


read more

SAVE THE DATE

2 marzo 2017 | Milano, Palazzo Clerici, via Clerici 5

..

XVII Workshop Osservatorio Utility

PROPOSTE PER LA NUOVA STRATEGIA ENERGETICA NAZIONALE.

Tecnologie e modelli di implementazione.

Per maggiori informazioni: SITO DELL’EVENTO

*****

La nuova Strategia Energetica Nazionale (SEN) è il focus del Workshop Utility 2017. L’Osservatorio pensa alla SEN del futuro non come un piano “vecchio stile”, con obiettivi a lungo termine poco prevedibili, ma come un agile documento che focalizza l’attenzione sulle tecnologie abilitanti del nuovo modello energetico e sul relativo impatto in termini di strategia aziendale. Partendo da questa riflessione, i top manager delle aziende del settore sono chiamati a esprimere la loro opinione in merito.

*****

Organizzato da: Agici Finanza d’Impresa e Accenture
Main Partner: HomeServe
Partner Strategici: CVA, Engie
Partner: A2A, Acea, Alpiq, Edison, Enel, Eni, ERG, Fichtner, Hera, Intesa SanPaolo, Iren, Orrick, Schneider Electric, Smat, Utilitalia
Con il sostegno di: AssoGas
Con il patrocinio: della Regione Lombardia


read more