RUOTARE LO SCHERMO - IL SITO E' VISIBILE SOLTANTO IN MODALITA' ORIZZONTALE

ROTATE THE SCREEN - THIS WEBSITE IS ONLY VIEWABLE IN LANDSCAPE MODE


Il tavolo di lavoro, attraverso la realizzazione delle “Le linee-guida per gli interventi di EE nella PA”, vuole favorire la realizzazione degli investimenti di EE in ambito pubblico e in particolare nei Comuni:

  1. Fornendo alla PA gli strumenti per: incrementare le proprie competenze sull’EE; individuare le esigenze e definire il progetto; selezionare i fornitori; definire i modelli contrattuali per una corretta ripartizione dei rischi; definire gli elementi sostanziali della procedura di affidamento e del contratto; finanziare il progetto (Strumenti incentivanti e fondi pubblici; modelli e strumenti di finanziamento);
  2. Individuando le criticità procedurali e di contesto che bloccano la realizzazione degli interventi, con lo scopo di avanzare delle proposte;
  3. Analizzando e presentando best practice per supportare e favorire le decisioni di investimento.

read more

Oggi l’Internet of Things rappresenta una grande opportunità per il rilancio del settore dell’efficienza energetica: il digitale permette, infatti, di migliorare le tecnologie tradizionali e i processi produttivi generando importanti risparmi di energia.

In questo senso, un grande aiuto al comparto può arrivare dal Piano Industria 4.0 del governo italiano che definisce una serie di misure per favorire gli investimenti in innovazione delle imprese italiane.

Il Centro Studi sull’Efficienza Energetica – CESEF – organizza il 6 aprile un incontro per discutere con le istituzioni e gli operatori le opportunità di varia natura che il Piano Industria 4.0 offre per l’Efficienza Energetica e per raccogliere dalle imprese importanti indicazioni per massimizzare l’utilità delle misure definite dal Ministero.

I temi che verranno trattati sono tra gli altri:

  • Le ricadute economiche e industriali del Piano sul mercato dell’efficienza energetica: investimenti, monitoraggio e diagnosi energetiche, ruolo delle ESCo, ecc.
  • Gli aspetti tecnici delle diverse forme di agevolazione fiscale: Super/Iperammortamento; Credito d’imposta R&S, Nuova Sabatini, ecc.
  • Compatibilità tra agevolazioni fiscali, TEE e altre forme di sostegno
  • Compatibilità di Industria 4.0 con il modello ESCo e il Finanziamento Tramite Terzi.

read more

SAVE THE DATE

12 aprile 2017 | 9.30 alle 13.30 | Torino, Auditorium Vivaldi, Biblioteca Nazionale Universitaria, Piazza Carlo Alberto, 5/A

 

I Workshop Annuale

Lo sviluppo del sistema idrico con al centro le esigenze dei cittadini.

Innovare, realizzare gli investimenti, migliorare i servizi

Per maggiori informazioni: SITO DELL’EVENTO

***

Da alcuni anni, grazie soprattutto al ruolo assunto dalla Autorità per l’Energia Elettrica il Gas e il Sistema Idrico, il settore idrico in Italia sta vivendo un nuovo “rinascimento”: gli investimenti stanno crescendo, la qualità del servizio aumenta così come cresce l’attenzione alle dinamiche tecnologiche.

Per queste ragioni AGICI, nell’ambito dell’Osservatorio sulle Utilities, dedica un evento annuale al Sistema Idrico Integrato; l’obiettivo è di presentare e discutere le attività di ricerca svolte sulle questioni più rilevanti da un punto di vista economico, finanziario, gestionale, sulla centralità del consumatore, sulle questioni regolatorie e sulle dinamiche tecnologiche. Ciò, con particolare attenzione ai confronti internazionali.

***

Organizzato da: Ossservatorio M&A Utilities di Agici Finanza d’Impresa
Con il contributo di: Abbanoa, Accenture, Egea, MM, Romagna Acque, Smat, Umbriadue


read more

SAVE THE DATE

2 marzo 2017 | Milano, Palazzo Clerici, via Clerici 5

..

XVII Workshop Osservatorio Utility

PROPOSTE PER LA NUOVA STRATEGIA ENERGETICA NAZIONALE.

Tecnologie e modelli di implementazione.

Per maggiori informazioni: SITO DELL’EVENTO

*****

La nuova Strategia Energetica Nazionale (SEN) è il focus del Workshop Utility 2017. L’Osservatorio pensa alla SEN del futuro non come un piano “vecchio stile”, con obiettivi a lungo termine poco prevedibili, ma come un agile documento che focalizza l’attenzione sulle tecnologie abilitanti del nuovo modello energetico e sul relativo impatto in termini di strategia aziendale. Partendo da questa riflessione, i top manager delle aziende del settore sono chiamati a esprimere la loro opinione in merito.

*****

Organizzato da: Agici Finanza d’Impresa e Accenture
Main Partner: HomeServe
Partner Strategici: CVA, Engie
Partner: A2A, Acea, Alpiq, Edison, Enel, Eni, ERG, Fichtner, Hera, Intesa SanPaolo, Iren, Orrick, Schneider Electric, Smat, Utilitalia
Con il sostegno di: AssoGas
Con il patrocinio: della Regione Lombardia


read more

SAVE THE DATE

08 febbraio 2017

.

QUALIFICARE GLI INVESTIMENTI INFRASTRUTTURALI.

Esperienze e strumenti per ridurre gli sprechi

***

SITO WEB DELL’EVENTO

***

In Italia la spesa pubblica, soprattutto per infrastrutture, si rivela troppo spesso inefficiente e inefficace. Troppe le opere incompiute, mai avviate o scarsamente utilizzate. Tra le principali cause lo scarso utilizzo di strumenti di valutazione (ex ante ed ex post) degli impatti legati alla realizzazione di investimenti e piani pubblici, soprattutto di tipo infrastrutturale.
Diversamente, a livello internazionale, ad esempio nel Regno Unito, o a livello istituzionale, su tutte BEI e World Bank, ampio e diffuso è il ricorso a metodiche quali la Cost Benefit Analysis o l’Impact Analysis per la misurazione delle ricadute economiche, ambientali e sociali delle scelte pubbliche.
Ciò che emerge è una logica di selezione degli investimenti stessi basata sull’esistenza di una adeguata copertura finanziaria, piuttosto che sulla effettiva utilità dell’opera.

Allo scopo di ribaltare questo approccio, l’evento annuale della Infrastructure Unit ha l’obiettivo di:

  1. Sviluppare riflessioni e proposte su come ottimizzare la spesa pubblica, soprattutto per infrastrutture.
  2. Identificare le più efficaci logiche di selezione degli investimenti di rilevanza pubblica, ponendo al centro le priorità per il Paese e i risultati attesi.
  3. Avviare un tavolo di lavoro per la messa a punto di strumenti di valutazione (declinati per settore) da proporre alla Pubblica Amministrazione per la selezione delle priorità di investimento del Paese.

Il seminario è a porte chiuse e strutturato a tavola rotonda per favorire il dibattito e l’intervento di tutti i partecipanti. Il dibattito sarà anticipato dagli interventi di keynote speaker. Durante l’evento verranno illustrati i risultati dello Studio 2016 della Infrastructure Unit e verrà consegnato il Premio Sviluppo Infrastrutture.

 

La struttura del seminario

Gli strumenti per ottimizzare la spesa pubblica per le infrastrutture. Verranno identificate le esigenze della PA e presentati e discussi gli approcci adottati per la riqualificazione della spesa pubblica e la selezione degli investimenti prioritari.
Ritorno finanziario e impatto sociale e ambientale. Le esperienze delle imprese. Verranno identificate le esigenze delle imprese e analizzati gli strumenti adottati dalle stesse per la pianificazione degli investimenti e la valutazione dei loro impatti economici, ambientali e sociali.
Finanziamento delle infrastrutture e Analisi Costi Benefici per la collettività. Infine il punto di vista dei finanziatori che tendono sempre di più a includere, nelle valutazioni dei loro impieghi, logiche non strettamente finanziarie ma legate allo sviluppo economico, sociale e ambientale del territorio.


read more

Seminario

01 dicembre 2016
c/o Ambrosianeum, Via delle Ore, 3 – Milano

.

L’INTERNET OF THINGS PER LE INFRASTRUTTURE DI PUBBLICA UTILITÀ.
COME ACCELERARE LO SVILUPPO?

***

SCARICA IL PROGRAMMA DELL’EVENTO:

file-pdf Programma Iot 01-12-2016 (233)

***

Oramai è diffusa la consapevolezza che l’Internet of Things (IoT) avrà un impatto notevole in moltissimi comparti dell’economia e del sistema sociale. Il settore dei servizi pubblici e delle relative infrastrutture è certamente soggetto a grandi cambiamenti in questo senso, almeno potenziali. Tuttavia, le realizzazioni applicative di queste tecnologie tendono ad essere limitate e più lente dell’auspicato evidenziando come gli ostacoli siano vari e spesso non solo di natura tecnologica o economica.

Alla luce di ciò, l’obiettivo del seminario è duplice:

  1. Discutere le barriere esterne e interne alle imprese che rallentano l’evoluzione dell’IoT, considerando le principali tecnologie a supporto delle infrastrutture e dei servizi.
  2. Indicare soluzioni e strumenti per il loro superamento.

In questo quadro, si discuteranno casi ed esperienze nazionali.

Per favorire il confronto e la costruzione di proposte concrete, il seminario è a porte chiuse ed è strutturato a tavola rotonda. Sono previsti interventi di keynote speaker e, a seguire, un dibattito aperto a tutti i partecipanti.


read more