RUOTARE LO SCHERMO - IL SITO E' VISIBILE SOLTANTO IN MODALITA' ORIZZONTALE

ROTATE THE SCREEN - THIS WEBSITE IS ONLY VIEWABLE IN LANDSCAPE MODE


La recente riforma del MSD ha aperto il mercato elettrico a risorse che in passato ne erano escluse: generazione distribuita, FER non programmabili, sistemi di accumulo e domanda. Quali saranno gli effetti della riforma per gli operatori e per il sistema? Quali nuovi opportunità di business si aprono per gli operatori vecchi e nuovi? E con quali margini di redditività e che modello di business?

A queste e altre domande, strategiche per il settore elettrico italiano, cercherà di dare risposta il seminario. Esso sarà inoltre l’occasione per presentare lo Studio dell’Osservatorio OIR “L’evoluzione del mercato elettrico italiano verso il target model europeo” che analizza in dettaglio la riforma del MSD e confronta il market design italiano e tedesco. Il taglio è orientato alle scelte strategiche delle imprese operanti nel settore elettrico.


read more

Generazione distribuita, accumuli, reti intelligenti, efficienza energetica, sistemi avanzati di energy management. Questi i pilastri delle microgrid, un modello di rete che sta sempre più prendendo piede e il cui valore a livello globale supera i 30 miliardi di dollari.

Il seminario, partendo dall’analisi dell’Osservatorio OIR dei vari modelli di microgrid nel mondo, intende analizzare le tecnologie, i modelli di business e il potenziale per il mercato italiano. Ciò alla luce dei recenti mutamenti normativi sul MSD e sulle isole minori.

Nel seminario saranno illustrati casi concreti da parte di Enel e Terna.


read more

Workshop OIR

Il IX Workshop Annuale dibatte con i top manager del settore delle rinnovabili un tema che sta prendendo sempre più vigore nel settore: la concentrazione del mercato.

Se, da un lato, gli investimenti greenfield a livello globale continuano a macinare record (il 2016 si chiude con +161 GW), dall’altro i grandi player stanno acquisendo operatori di piccola e media dimensione nonché asset specifici per sfruttare le economie di scala, aver maggiore “potenza di fuoco” finanziaria e più potere contrattuale con i fornitori.

A muoversi, tuttavia, non sono solo le utilities e gli IPP ma sempre più i mondi dei fondi infrastrutturali, delle compagnie di assicurazione ed anche dei fondi previdenziali e pensionistici. Dotati di grandi risorse finanziarie per investimenti a basso rischio, i “nuovi” soggetti finanziari stanno i diventando rilevanti competitor dei player “tradizionali” anche nella attività di gestione industriale degli asset. In base a una ricerca di WindEurope del 2017 il 36% della capacità eolica europea è detenuta da investitori istituzionali (26%) e da altri player finanziari (10%). Per il fotovoltaico, la quota detenuta dai fondi sale al 40%.

Il fenomeno dell’aggregazione interessa molto anche il mercato italiano, soprattutto fotovoltaico ed eolico, notoriamente frammentato e spesso poco efficiente.

Nel IX Workshop OIR saranno trattati i seguenti tre temi chiave per il settore:

  • Come si è mosso il mercato secondario: principali operazioni di crescita esterna in Italia ed Europa main principali player, focus geografico, tecnologico e strategico.
  • Quale ruolo stanno avendo i nuovi soggetti finanziari nel mercato secondario delle FER, in particolare la loro tipologia, la strategia di investimento e come agiscono a livello operativo e finanziario.
  • Come gestire al meglio il post-merger integration, con particolare riferimento alle sinergie operative e finanziarie.

read more

15 settembre 2016 | Milano, Centro Congressi Fondazione Cariplo, via Romagnosi 8

..

VIII Workshop Osservatorio Rinnovabili OIR

RINNOVABILI E ACCUMULI:
HOW TO MAKE MONEY?

Per maggiori informazioni: SITO DELL’EVENTO

*****

SCARICA IL PROGRAMMA DELL’EVENTO:
file-pdf  Programma OIR 2016 (604)

Il Workshop, grazie a testimonianze di casi aziendali concreti da parte dei principali operatori in Italia e nel mondo, mette a fuoco i modelli di business, finanziari e tecnologici, per rendere i Sistemi di Accumulo una attività profittevole per gli operatori elettrici (utilities, IPP, TSO, DSO, ecc.).
Particolare attenzione è posta inoltre sui mutamenti necessari al mercato elettrico per una ottimale integrazione fra FER, Sistemi di Accumulo e altre tecnologie di generazione.

Sono confermati gli interventi di: Enel, EDP Renewables, Fichtner, AGSM Verona, CVA, Dolomiti Energia, TerniEnergia, Foresight, Ultor e GME.


read more

Efficienza energetica e rinnovabili.
Conviene ancora investire in Italia?

Milano, 13 maggio 2016 dalle ore 9.30 alle 11.30
Fondazione Catella, Sala 1 – Via Gaetano De Castillia 28

Iscriviti al festival: LINK

Nel corso dell’ultimo decennio gli investimenti in rinnovabili ed efficienza energetica hanno superato i 100 miliardi di €. Ciò ha creato una filiera industriale innovativa che è stata capace di crescere e svilupparsi anche a livello globale. In questo processo il ruolo della finanza è stato centrale e propulsivo.

Ora che queste tecnologie sono mature e che gli incentivi sono ridotti e selettivi, conviene ancora investire in Italia? Se si, a quali condizioni? Se no, cosa dovrebbe cambiare?

Di questi temi, cruciali per lo sviluppo del Paese, ne discuteranno:  Stefano Fissolo (Susi Partners), Federico Giannandrea (Foresight), Paolo Lugiato (RTR), Diego Percopo (HFV), Umberto Tamburrino (ASI), Agostino Re Rebaudengo (Assorinnovabili), Andrea Marano (Fondo Italiano per l’Efficienza Energetica), Marco Carta (Osservatorio Rinnovabili OIR) e Stefano Clerici (Centro studi Efficienza Energetica CESEF). Modera: Andrea Gilardoni, Università Bocconi

Seminario gratuito nell’ambito del Festival dell’energia.
Iscriviti al festival: LINK


read more

Isole, atolli, località montane: sono tra i luoghi più affascinanti del mondo e meta di milioni di turisti ogni anno. L’Italia, con la sua grande diversità geomorfologica, ne conta diverse.
Questi angoli di paradiso, però, sono ancora in gran parte alimentati da generatori diesel inquinanti, rumorosi e costosi. Oltre 20 milioni di persone, di cui circa 1 milione in Europa, si trovano in questa situazione, con un costo medio di generazione superiore ai 300 €/MWh.
La crescente consapevolezza dei turisti in tema di sostenibilità ambientale, combinata al costo sempre più competitivo di rinnovabili e accumuli, sta spingendo questi luoghi verso una transizione energetica pulita con benefici per il turismo, per le imprese e per i territori.
Gli investimenti necessari per decarbonizzare i siti turistici isolati superano i 50 miliardi di € a livello globale. Il potenziale per le rinnovabili è pari a oltre 20 GW (2 GW in Europa), quello per l’energy storage ammonta a circa 5 GWh.

10maggio2016

Il seminario promosso dall’Osservatorio OIR “Progettare le rinnovabili per il turismo: opportunità per le imprese e per i territori” vuol essere uno strumento per disegnare soluzioni pulite, sostenibili ed efficaci dedicate alla valorizzazione dei siti turistici. Esso è rivolto ai player della filiera elettrica, agli operatori turistici e alla pubblica amministrazione.
Nel seminario saranno esposte esperienze di successo nazionali e internazionali in siti montani e isolani da parte di ACSM, Green Way Primiero, ANEF, IBM, FIAMM e Fichtner; ampio spazio sarà dedicato alla discussione.

PROGRAMMA E ISCRIZIONI


read more