RUOTARE LO SCHERMO - IL SITO E' VISIBILE SOLTANTO IN MODALITA' ORIZZONTALE

ROTATE THE SCREEN - THIS WEBSITE IS ONLY VIEWABLE IN LANDSCAPE MODE


Il primo Rapporto Annuale 2018 dell’Observatory for a Sustainable Water Industry è intitolato: “Servizio idrico e cambiamento climatico: investimenti, innovazione, casi di successo”.

Acquista il Rapporto

Il tema del cambiamento climatico è ormai sempre più centrale nella gestione del Servizio Idrico Integrato (SII), specialmente dopo le emergenze idriche del 2017 in varie zone d’Italia. Per presentare un quadro il più possibile completo e aggiornato della situazione si è innanzitutto consultata la letteratura nazionale e internazionale sul tema, identificando le best practice suggerite da importanti istituzioni; in seguito si è costruito un database con dati tecnici ed economico-finanziari dei 55 maggiori player del settore per fatturato.

Le informazioni così raccolte sono poi state utilizzate per illustrare:

  • La situazione della risorsa idrica a livello globale e italiano, le principali sfide poste dal cambiamento climatico e i principi che guidano le istituzioni internazionali in materia;
  • L’andamento economico, finanziario, patrimoniale e degli investimenti dei 55 player;
  • Le strategie delle società del campione di fronte al cambiamento climatico suddivise tra strategie di mitigazione, adattamento e miste.

Sulla base di quanto sopra, lo studio:

  • Offre una descrizione aggiornata e ad ampio raggio del settore idrico italiano, utile per il management aziendale, per i policy maker a livello nazionale e locale, e per i numerosi soggetti interessati al settore come i fornitori, i finanziatori e i cittadini;
  • Analizza lo stato di salute attuale e prospettico delle maggiori aziende idriche italiane;
  • Individua le sfide manageriali, finanziarie e tecnologiche più importanti per il settore e le strategie di successo per fronteggiarle.

Di seguito si sintetizzano i principali temi trattati nel Rapporto.


read more

È uscito il Rapporto 2018 dell’Osservatorio Rinnovabili OIR:

Rinnovabili e obiettivi SEN 2030:
come ottimizzare il parco esistente e promuovere nuovi investimenti in Italia

Acquista il Rapporto

Il sistema elettrico italiano si sta confrontando con il processo di transizione energetica verso la decarbonizzazione del parco di generazione, in linea con gli indirizzi dell’Accordo di Parigi e con gli obiettivi europei di lungo termine. Lo scenario emerso con la SEN (Strategia Energetica Nazionale) pubblicata a fine 2017, la quale rappresenta lo strumento programmatico che delinea le scelte strategiche nazionali per il settore energetico, si innesta nel percorso che porterà alla stesura del Piano Clima Energia. Essendo la SEN un documento con mere finalità di programmazione, le linee-guida individuate dovranno essere concretizzate con specifici atti normativi e regolatori. L’obiettivo ultimo è garantire al sistema energetico nazionale una accresciuta sostenibilità dal punto di vista ambientale e competitività dal punto di vista economico, in particolare focalizzando l’attenzione su:

  1. Maggiore competitività rispetto agli altri Paesi europei, attraverso la riduzione del gap di prezzo dell’energia;
  2. Sostenibilità ambientale, andando oltre gli obiettivi ambientali UE 2030, in linea con gli obiettivi COP21 e Road Map 2050;
  3. Crescita della sicurezza, agendo sugli approvvigionamenti e sulla flessibilità del sistema.

read more

Milano, 8 giugno 2018 presso Teatro Agorà (Triennale di Milano) – via Emilio Alemagna 6 – dalle 9.30 alle 13.00     

 

In occasione del Festival dell’energia 2018, Agici Finanza d’Impresa e l’Osservatorio M&A Utilities organizzano in seminario:

LE UTILITIES PROMOTRICI DELLA TRANSIZIONE ENERGETICA: COME REPERIRE  LE RISORSE FINANZIARIE?

 


read more

Milano, 29 maggio 2018 presso Ambrosianeum (via delle Ore 3) dalle 9.00 alle 13.00

I Workshop Annuale OSWI

I PERCORSI DELLE UTILITY IDRICHE NELL’ERA DEL CAMBIAMENTO CLIMATICO
DALL’INNOVAZIONE AI BISOGNI DEI CITTADINI

Il primo Workshop Annuale di OSWI – Observatory for a Sustainable Water Industry – si focalizza sulle strategie delle utilities italiane per far fronte alle crescenti sfide del mutamento climatico.

In apertura saranno presentati i due Studi dell’Osservatorio:

  1. Il primo, a cura di AGICI, consiste in un benchmark strategico e finanziario delle 55 maggiori utility idriche;
  2. Il secondo, a cura di Assistenza Casa, consiste in una analisi empirica condotta con interviste sulla consapevolezza e comportamenti degli italiani in tema di servizio idrico integrato

read more

.

I migliori approcci per l’Analisi Costi Benefici.
Opportunità per imprese e istituzioni nei settori infrastrutturali
Milano, giovedì 19 aprile 2018. Ambrosianeum, sala Lazzati, via delle Ore 3

 In Italia si stanno facendo importanti passi avanti nell’adozione di metodi valutativi, in primis l’Analisi Costi Benefici (ACB), che considerino non solo gli aspetti finanziari ma anche gli impatti economici, sociali, ambientali e tecnologici legati alla realizzazione di investimenti e piani pubblici, soprattutto di tipo infrastrutturale, ciò nell’interesse di tutti gli stakeholder.

In quest’ottica, l’obiettivo del seminario è dibattere sulle questioni applicative della ACB nei principali settori infrastrutturali presentando modelli traslati da approcci già esistenti a livello nazionale e internazionale. Nel settore dei trasporti e in alcuni comparti del settore dell’energia, esistono già precise metodiche per la valutazione degli investimenti. In altri, invece, il dibattito è aperto e in alcuni casi si sta ragionando sulla definizione di metodologie specifiche.

Per questo verranno presentati e discussi, per ciascun settore, i metodi già in uso e gli approcci che potrebbero essere adottati dalle imprese, per meglio selezionare le infrastrutture, e dalle istituzioni, per valutare gli investimenti e allocare in modo efficiente le risorse.

Il seminario è a porte chiuse e a tavola rotonda. Dopo gli interventi dei main speaker, vi sarà una discussione aperta a tutti i partecipanti.


read more

L’Internet of Things ha un impatto notevole e conclamato in moltissimi comparti dell’economia e del sistema sociale. Ancora potenziale risulta però il grande beneficio che questo “paradigma trasversale” può avere in Italia e in particolare sulle infrastrutture. Ciò a causa di realizzazioni applicative limitate ancora sperimentali o stand alone, cioè isolate l’una dall’altra, e non sistemiche come sarebbe auspicabile.

L’obiettivo del seminario è evidenziare quali siano i modelli e le condizioni abilitanti che permettono di realizzare interventi con rilevanza almeno nazionale, aperti e interoperabili. Condizioni indispensabili affinché i progetti siano vantaggiosi per tutti. Infatti, in un ecosistema abilitante, le PA e le utilities possono attivare servizi innovativi e gestire al meglio le proprie infrastrutture, aggiornate con tecnologie su misura offerte dai produttori, integrate da applicazioni e servizi smart sviluppati da aziende e start-up ICT grazie agli open data; il tutto a beneficio dei cittadini, finalmente serviti da infrastrutture all’avanguardia.

Per questo interverranno gli operatori internazionali, per spiegare quali fattori garantiscono lo sviluppo sistemico delle tecnologie IoT (e M2M), le istituzioni, per illustrare quali azioni stanno intraprendendo per supportarne l’implementazione e le utilities e le imprese, per spiegare modelli e casi di successo.


read more