RUOTARE LO SCHERMO - IL SITO E' VISIBILE SOLTANTO IN MODALITA' ORIZZONTALE

ROTATE THE SCREEN - THIS WEBSITE IS ONLY VIEWABLE IN LANDSCAPE MODE

Comunicato Stampa – Rinnovabili OIR 2015

Il 2014 anno storico per le tecnologie green: + 130 GW per un investimento di 264 miliardi di €.

In base alle stime OIR, nel 2020 il mercato mondiale delle rinnovabili dovrebbe crescere di circa 155 GW l’anno per arrivare a 2.650 GW nel 2020 (+ 50%).

Le grandi imprese attive nelle rinnovabili stanno spostando i loro investimenti dall’Europa agli USA. I paesi emergenti sono visti ancora come troppo rischiosi.

Gli incentivi si stanno esaurendo e il settore sia avvia all’industrializzazione. Le imprese del comparto stanno razionalizzando gli investimenti abbandonando quelli speculativi e focalizzandosi su quelli industriali.

Continua il calo del costo di investimento degli impianti e la crescita della loro efficienza.

Continua la concentrazione del settore: le operazioni di M&A nel 2014 sono state pari a 69 miliardi di $.

E’ sempre più forte l’attenzione dei long term investor (banche pubbliche, fondi pensione, fondi infrastrutturali, assicurazioni) verso il settore delle rinnovabili.

Performance economico-finanziarie stabili o in lieve crescita, sostenute in particolare dalla crescita degli operatori degli Stati Uniti.

 

Oggi 30 giugno, presieduto dal Prof. Andrea Gilardoni dell’Università Bocconi, si è tenuto il VII Workshop annuale dell’Osservatorio Internazionale sull’Industria e la Finanza delle Rinnovabili di Agici “Rinnovabili e Mercato. Cosa serve per crescere e competere” .

Sono intervenuti in qualità di speaker: Diomidis Dorkofikis (Foresight), Paolo Giachino (CVA), Marco Giusti (AGSM Verona), Piero Manzoni (Falck Renewables), Marco Merler (Dolomiti Energia), Carlo Montella (Orrick), Stefano Neri (Terni Energia), George Papadimitriou (Enel Green Power), Albert Stuflesser (SEL/AEW) e Roberto Vigotti (Res4Med). Ha chiuso i lavori una videointervista di Carlo Stagnaro del Ministero dello Sviluppo Economico.

Scarica il comunicato stampa completo: Comunicato Stampa - OIR - Evento e Rapporto (546)