RUOTARE LO SCHERMO - IL SITO E' VISIBILE SOLTANTO IN MODALITA' ORIZZONTALE

ROTATE THE SCREEN - THIS WEBSITE IS ONLY VIEWABLE IN LANDSCAPE MODE

Il dizionario del nuovo business

Il dizionario del nuovo business

La Strategia. Da «aggregazioni» a «ristrutturazioni», ecco come le utility dovranno affrontare il mercato che cambia

di Andrea Gilardoni

Quali gli indirizzi strategici di sviluppo delle utilities? Smart city, reti intelligenti, auto elettrica, generazione distribuita e accumuli sonosfide affascinanti che le utilities, grandi e piccole, affrontano tra vincoli e difficoltà. Ma l’ emergere di nuovi modelli di generazione e consumo non deve far dimenticare che per i prossimi 20 anni il modello storico sarà fondamentale. La partita è ancora lunga da giocare ma oggi si cominciano a porre i paletti seri. Europa, Governo e Autorità ne saranno gli arbitri.  Ma come è gestita la transizione, resa anche complicata dal calo della domanda? Abbiamo analizzato i piani di utilities e multiutility italiane ed europee da cui emergono indicazioni interessanti. Ecco alcuni punti di rilievo.

Aggregazione. Il tema è aperto. Per il cambiamento la dimensione porta vantaggi seri. Oggi certe iniziative le possono realizzare solo grandi gruppi, come Enel. Le aziende minori sono spiazzate ma spesso non desiderano essere assorbite anche per precedenti insoddisfacenti. Per il finanziamento, la Cassa Depositi Prestiti ha dichiarato la disponibilità, a fronte di seri piani, di investire 400 milioni di euro sul tema.

Continua a leggere l’articolo scaricando l’allegato

Pubblicato in Il Sole 24 Ore il 28 aprile 2015 – Scarica l’allegato