RUOTARE LO SCHERMO - IL SITO E' VISIBILE SOLTANTO IN MODALITA' ORIZZONTALE

ROTATE THE SCREEN - THIS WEBSITE IS ONLY VIEWABLE IN LANDSCAPE MODE

Dagli Osservatori

Breve descrizione Breve descrizione Breve descrizione Breve descrizione Breve descrizione Breve descrizione Breve descrizione Breve descrizione Breve descrizione Breve descrizione Breve descrizione Breve descrizione Breve descrizione Breve descrizione Breve descrizione Breve descrizione Breve descrizione Breve descrizione Breve descrizione Breve descrizione Breve descrizione Breve descrizione Breve descrizione Breve descrizione Breve descrizione Breve descrizione Breve descrizione Breve descrizione

 

Scegli l’Osservatorio che ti interessa :

Osservatorio Rinnovabili 
Osservatorio  Costi del Non Fare 
Osservatorio  Utility



In primo piano in Dagli Osservatori

Milano, 1 marzo 2018 – Palazzo Clerici, Via Clerici 5 – 9:10-13:20
.
.

XVIII WORKSHOP ANNUALE

Transizione energetica e fabbisogni dei territori:

le utility in azione!

La transizione energetica è un fatto acquisito. La direzione si sta chiarendo. Ma ancora c’è molto da fare per i vertici delle utilities per trasformare obiettivi in reali acquisizioni. Ma il quadro è in movimento verso il concreto. Con un ruolo centrale giocato dalla digitalizzazione.
In questo contesto le ricerche che saranno presentate e la successiva discussione con i top manager del settore mira a fare un quadro su quali azioni siano state poste in atto e pianificate per affrontare le sfide della transizione energetica. Ciò in particolar modo alla luce dei nuovi obiettivi SEN, utili e ambiziosi, ma necessitanti ora di concreta attuazione. La tematica si innestata nel quadro delle attuali rilevanti dinamiche evolutive in corso quali: industria 4.0, smart city (che sembra finalmente partire), nuovi player esterni al settore, convergenza tra utility e altre industrie (mobilità, comfort), nuova regolazione.

 


read more

L’Internet of Things ha un impatto notevole e conclamato in moltissimi comparti dell’economia e del sistema sociale. Ancora potenziale risulta però il grande beneficio che questo “paradigma trasversale” può avere in Italia e in particolare sulle infrastrutture. Ciò a causa di realizzazioni applicative limitate ancora sperimentali o stand alone, cioè isolate l’una dall’altra, e non sistemiche come sarebbe auspicabile.

L’obiettivo del seminario è evidenziare quali siano i modelli e le condizioni abilitanti che permettono di realizzare interventi con rilevanza almeno nazionale, aperti e interoperabili. Condizioni indispensabili affinché i progetti siano vantaggiosi per tutti. Infatti, in un ecosistema abilitante, le PA e le utilities possono attivare servizi innovativi e gestire al meglio le proprie infrastrutture, aggiornate con tecnologie su misura offerte dai produttori, integrate da applicazioni e servizi smart sviluppati da aziende e start-up ICT grazie agli open data; il tutto a beneficio dei cittadini, finalmente serviti da infrastrutture all’avanguardia.

Per questo interverranno gli operatori internazionali, per spiegare quali fattori garantiscono lo sviluppo sistemico delle tecnologie IoT (e M2M), le istituzioni, per illustrare quali azioni stanno intraprendendo per supportarne l’implementazione e le utilities e le imprese, per spiegare modelli e casi di successo.


read more

Pubblicato in Il Sole 24 Ore il 10 novembre 2017 – Scarica l’allegato


read more

Pubblicato in Nuovo Quotidiano Lecce il 9 novembre 2017 – Scarica l’allegato


read more

Pubblicato in La Gazzetta di Lecce il 9 novembre 2017 – Scarica l’allegato


read more

Pubblicato in FIRST on line il 3 ottobre 2017 – Scarica l’allegato


read more

Pubblicato su Le Strade luglio 2017 – Scarica l’allegato


read more

La recente riforma del MSD ha aperto il mercato elettrico a risorse che in passato ne erano escluse: generazione distribuita, FER non programmabili, sistemi di accumulo e domanda. Quali saranno gli effetti della riforma per gli operatori e per il sistema? Quali nuovi opportunità di business si aprono per gli operatori vecchi e nuovi? E con quali margini di redditività e che modello di business?

A queste e altre domande, strategiche per il settore elettrico italiano, cercherà di dare risposta il seminario. Esso sarà inoltre l’occasione per presentare lo Studio dell’Osservatorio OIR “L’evoluzione del mercato elettrico italiano verso il target model europeo” che analizza in dettaglio la riforma del MSD e confronta il market design italiano e tedesco. Il taglio è orientato alle scelte strategiche delle imprese operanti nel settore elettrico.


read more

Pubblicato in QE il 19 giugno 2017 – Scarica l’allegato


read more

Pubblicato in E-gazette il 21 giugno 2017 – Scarica l’allegato


read more