RUOTARE LO SCHERMO - IL SITO E' VISIBILE SOLTANTO IN MODALITA' ORIZZONTALE

ROTATE THE SCREEN - THIS WEBSITE IS ONLY VIEWABLE IN LANDSCAPE MODE

Rapporto Utilities 2021

È USCITO IL RAPPORTO UTILITIES 2021

IL MERCATO ITALIANO ED EUROPEO
DELLE UTILITY NEL POST COVID

Lo Studio, redatto con il contributo di Intesa Sanpaolo, esamina:

  • L’andamento storico e prospettico delle performance economiche, finanziare e patrimoniali delle Utility italiane ed europee.
  • Le strategie d’investimento adottate dalle Utility nel 2020 alla luce del mutato contesto economico, segnato dalla pandemia di Covid-19, e delle ambiziose politiche europee sui temi di energia e clima.
  • L’impatto del Covid-19 sulle direttrici strategie dei player italiani ed europei per i prossimi anni.

ACQUISTA IL RAPPORTO

 

SCOPRI I FOCUS SUI CAPITOLI DEL RAPPORTO

 

capitolo1_ma2021
Capitolo 1
STRATEGIE E INVESTIMENTI DELLE PRINCIPALI UTILITY E OPERATORI DI RETE ITALIANI
(clicca sull’immagine per ingrandirla)

Nel 2020 le Utility italiane hanno registrato una fisiologica riduzione degli investimenti 2020 (-10%), in linea con il calo stimato del PIL nazionale. La flessione è in realtà ascrivibile a poche aziende del campione e a specifiche condizioni di mercato. Per i prossimi anni è prevista una forte ripartenza degli investimenti delle principali aziende nazionali: 65 miliardi di € al 2023, oltre che nel business delle reti, nello sviluppo di business quali trattamento rifiuti e riciclo di materia in ottica di economia circolare, della generazione da FER ed efficienza energetica.

 

capitolo2_ma2021

Capitolo 2
STRATEGIE E INVESTIMENTI DELLE PRINCIPALI UTILITY EUROPEE
(clicca sull’immagine per ingrandirla)

Nel 2020 le Utility europee hanno allocato risorse per 61 miliardi di €  (+2,7% sul 2019) principalmente nelle reti e nello sviluppo di impianti FER, nonostante il rallentamento delle attività di costruzione.
Per i prossimi anni gli operatori europei avranno un ruolo centrale nel settore energetico: garantire la stabilità del sistema elettrico. Le società stanno programmando diverse soluzioni, come l’incremento della capacità a gas, lo sviluppo sistemi di storage e la produzione di idrogeno rinnovabile.

 

capitolo3_ma2021

Capitolo 3
SALUTE FINANZIARIA DELLE PRINCIPALI UTILITY ITALIANE ED EUROPEE: 2018-2023
(clicca sull’immagine per ingrandirla)

Nel 2020  c’è stata una contrazione dei ricavi aggregati del 10,4% per le utility italiane e del 5%, al netto di operazioni straordinarie, per le utility europee.  Per i prossimi anni è previsto un trend positivo: i ricavi aggregati 2020-2023 degli operatori italiani sono stimati in crescita con un CAGR del 7,7% mentre quelli delle società europee con un CAGR del 4,9%.