Centro Studi sull'Economia e il Management dell'Efficienza Energetica CESEF

Efficienza Energetica
e piano energia e clima

Tra investimenti delle utilities e obiettivi sempre più lontani

Giovedì 18 ottobre 2018 | 09:20 — 13:30 | Milano

18 ottobre

09:20 - 13:30

Evento Passato

Il Workshop Annuale

L’efficienza energetica si conferma un settore di paradossi e forti contraddizioni.

A livello europeo è uno dei pilastri della strategia di decarbonizzazione dell’economia: lo testimoniano il nuovo Piano Energia e Clima (in fase di redazione anche in Italia) e i nuovi obiettivi di EE al 2030 che saranno inclusi nella prossima direttiva sull’efficienza energetica.

Anche la Strategia Energetica Nazionale la pone tra le priorità, ma gli strumenti e le azioni proposte non sembrano adeguate al raggiungimento di obiettivi ambiziosi.

Nel nostro Paese, inoltre, emerge con evidenza il contrasto tra il fermento degli operatori e l’incertezza della governance.

Le imprese, anche attraverso operazioni di M&A, si stanno strutturando per un rilancio del settore: attraverso la realizzazione di progetti più grandi e ambiziosi e l’orientamento verso nuovi business, come le misure comportamentali, la digitalizzazione, la e-mobility e il demand response.

Le istituzioni, invece, mancano di una vision chiara di lungo periodo e generano incertezza sul mercato rischiando, soprattutto a causa delle azioni sul meccanismo dei Certificati Bianchi, di mettere in discussione il raggiungimento degli obiettivi di policy nazionali ed europei.

Nella quinta edizione del workshop si discuterà:

dei risultati del Rapporto Cesef 2018

del ruolo dell’efficienza energetica nel Piano Energia e Clima

dei paradigmi emergenti e le innovazioni efficaci per realizzare progetti di efficienza energetica

delle strategie degli operatori del settore

degli obiettivi e le strategie del nuovo Governo

delle proposte per favorire lo sviluppo di un mercato italiano strutturato dell’efficienza energetica

Efficienza Energetica e Piano Energia e Clima

Il servizio video di Quotidiano Energia

Il forte contrasto tra una governance spesso inefficace e priva di una visione di lungo periodo e il fermento degli operatori che invece credono nel mercato e continuano a investire nel settore. È questa la dicotomia che caratterizza il comparto dell'efficienza energetica nel nostro paese secondo quanto emerso dal rapporto "L'Evoluzione dell'Efficienza Energetica in Italia. Nuove policy, consolidamento del mercato e misure comportamentali". La ricerca realizzata dal CESEF il Centro Studi di Agici sull'Efficienza Energetica è stata presentata il 18 ottobre a Milano (...)


09:00
Registrazione

09:20
Saluto ai partecipanti
Andrea Gilardoni, CESEF
Raffaele Cattaneo, Regione Lombardia

09:40
Le proposte del CESEF e del Monitor PEC per l’Efficienza Energetica
Raffaele Tiscar, Monitor Piano Energia e Clima
Stefano Clerici, CESEF

10:10
Le prospettive del mercato dopo le operazioni di M&A
Giovanni Bartucci, Alperia Bartucci
Alessio Cristofari, Avvenia
Alessio Torelli, Enel X
Pier Lorenzo Dell’Orco, Italgas
Cristian Acquistapace, Snam

10:50
I nuovi business dell'ee: IoT, misure comportamentali e mobilità sostenibile
Paolo Leone, ABB
Roberto Piccin, CESI
Péter Ilyés, E.On
Pierpaolo Carini, Egea
Mauro Fanfoni, Eni Gas e Luce
Cristian Fabbri, Hera
Paolo Bonaretti, Iren

12:00
Finanziamenti dei progetti e gestione dei rischi
Luca Matrone, Intesa Sanpaolo
Raffaele Mellone, Fondo Italiano Eff. Energetica
Franco Gallina, Funk International
Marco Radice, Radice e Cereda

12.30
Il ruolo delle istituzioni

Guido Bortoni, ARERA
TBD, GSE


12:50
Conclusioni
Davide Crippa, Ministero dello Sviluppo Economico

13:10
CESEF Energy Efficiency Awards
Consegna dei premi per: Miglior Progetto, Miglior Strategia e Miglior Modello di Finanziamento

A seguire
Light Lunch

I Partner del Centro Studi

Partner
ABB
Alperia-Bartucci
Avvenia
CESI
CVA
Egea
Enel
Eni
E.ON
Falck Renewables
Funk Gruppe
Hera
Iren
ItalGas
Radice&Cereda
Snam
Utilitalia
Utilitalia
vuoto
vuoto
Media Partner
client
client
client
client

CESEF Energy Efficiency Awards


I premi CESEF Energy Efficiency Awards, istituiti dal Centro Studi sull’Economia e il Management dell’Efficienza Energetica – CESEF, sono assegnati alle imprese pubbliche e private – Utilities, ESCo, Società di Servizi Energetici e di Facility Management, Industrie, Pubbliche Amministrazioni, Banche, Fondi di investimento – che si siano particolarmente distinte nel settore dell’Efficienza Energetica.
L’Awards Commitee, che seleziona e vota i progetti, è presieduto dal prof. Andrea Gilardoni, Presidente del CESEF, ed è composto dai Partner del CESEF e da alcuni componenti dei Comitati della rivista Management delle Utilities e delle Infrastrutture.
I premi sono tre, attribuiti sulla base dei progetti realizzati negli ultimi 2/3 anni nei comparti dell’industria, del building pubblico e privato e dei trasporti:

Project Energy Efficiency Award

Premia l’operatore (utility, ESCo, produttore di tecnologie, società di servizi energetici) che ha realizzato il miglior progetto dal punto di vista tecnico, valutando la complessità dell’intervento, il saving, l’innovazione, la dimensione...

Financial Energy Efficiency Award

Premia il soggetto finanziatore (banca, fondo di investimento) che ha realizzato la più efficace soluzione finanziaria nel settore dell’EE, valutando l’efficacia, l’innovatività, la replicabilità...

Strategic Energy Efficiency Award

Premia l’operatore o l’istituzione o l’utente finale (industria, PA, grande distribuzione) per la migliore strategia nell’ambito del mercato dell’Efficienza Energetica (policy di sviluppo, crescita dimensionale...)

Il Rapporto 2018

Il Rapporto annuale CESEF 2018, attraverso l’analisi del contesto normativo e competitivo, ha messo in evidenza le dinamiche evolutive del settore dell’efficienza energetica nazionale e il contrasto tra il dinamismo degli operatori, che investono anche in nuovi mercati, e l’incertezza della governance, che non contribuisce al raggiungimento degli obiettivi al 2020 (e al 2030).

  • Capitolo 1. NOVITÀ NORMATIVE NAZIONALI ED EUROPEE E IMPATTI SUL MERCATO DELL’EFFICIENZA ENERGETICA. Presenta un’analisi strategica delle recenti evoluzioni del sistema normativo e dei meccanismi incentivanti, mostrando il progresso dell’Italia verso gli obiettivi di EE al 2020. L’analisi interessa due livelli: europeo e nazionale. Sono, infatti, approfonditi gli sviluppi e gli obiettivi delle politiche energetiche e ambientali della UE e la performance degli strumenti italiani deputati al raggiungimento degli obiettivi ex art. 7 della DEE.
  • Capitolo 2. IL CONTESTO COMPETITIVO E LE OPERAZIONI DI M&A NEL MERCATO DELLE ESCO. Studia lo stato di salute delle imprese del mercato (ESCo, Utility e Società di servizi gestionali) attraverso l’analisi dei principali dati e indicatori economico-finanziari. Inoltre, analizza le strategie alla base delle principali operazioni di M∓A che hanno avuto come “target” le ESCo, favorendo il consolidamento del mercato attraverso la creazione di operatori specializzati e finanziariamente solidi.
  • Capitolo 3. LA NUOVA FRONTIERA DELL’EFFICIENZA ENERGETICA: LE MISURE COMPORTAMENTALI. Il Capitolo descrive una nuova categoria di interventi di efficienza energetica basati sulle intuizioni dell’economia comportamentale. In particolare, vengono descritti i presupposti teorici su cui si basano le misure comportamentali, i principali strumenti di implementazione e il ruolo dei diversi attori del mercato (Utility, centri di competenza, istituzioni e operatori tecnologici). Vengono infine presentati casi esemplari nazionali e internazionali e avanzate proposte per il loro sviluppo in Italia.
  • Capitolo 4. I MERCATI EUROPEI DELL’EFFICIENZA ENERGETICA, CONFRONTI E PROPOSTE. Analizza e compara i meccanismi di efficienza energetica attivati nei principali Paesi europei e in Italia, con l’obiettivo di valutarne sia l’efficacia che l’efficienza. Il Capitolo si sofferma in particolare sulle performance degli strumenti, sulle metodologie di misurazione, sul tema dell’addizionalità e sulle risposte del mercato. L’analisi mostra l’approccio virtuoso ma severo del nostro Paese che sembra penalizzare gli operatori.
  • Capitolo 5. LE PROPOSTE DEL CESEF. Avanza proposte di sviluppo del settore rivolte, da un lato, ai soggetti regolatori (in termini di policy pubbliche), dall’altro, agli operatori del settore (in termini di possibili strategie aziendali). La parte finale del Capitolo, dedicata alle modalità di finanziamento dell’efficienza energetica, è rivolta a entrambi i gruppi di soggetti.

client
Rapporto 2018

"L’EVOLUZIONE DELL’EFFICIENZA ENERGETICA IN ITALIA. NUOVE POLICY, CONSOLIDAMENTO DEL MERCATO E MISURE COMPORTAMENTALI"


se lo prenoti entro il 31 ottobre è previsto uno sconto del 30%
ACQUISTA il Rapporto

Chi siamo

Agici Finanza d'Impresa

Agici Finanza d'Impresa è una società di ricerca e consulenza specializzata nel settore delle utilities, delle infrastrutture e dell'Efficienza Energetica. Collabora con imprese, associazioni, amministrazioni pubbliche e istituzioni per realizzare politiche di sviluppo capaci di creare valore. L'approccio operativo e il rigore metodologico, supportati da un solido background teorico, assicurano un'elevata flessibilità che garantisce la personalizzazione delle soluzioni. La conoscenza della realtà imprenditoriale, la pluriennale esperienza nei settori di riferimento e una vasta rete di relazioni nazionali e internazionali completano il profilo distintivo di AGICI.

Centro Studi Efficienza Energetica CESEF

Il settore dell'Efficienza Energetica, anche se poco conosciuto nelle sue molteplici articolazioni, è diventato sempre più rilevante ai fini delle politiche pubbliche nell'energia e nell'ambiente. Il CESEF - Centro Studi sull'Economia e il Management dell'Efficienza Energetica - nasce allo scopo di indagare potenzialità, sostenibilità e redditività del settore dell'Efficienza Energetica in una prospettiva globale e indipendente, superando le visioni parziali, condizionate da interessi specifici, che spesso caratterizzano gli studi sul comparto. Il CESEF analizza sistematicamente le dinamiche industriali, competitive e finanziarie. Ciò anche per formulare proposte per il policy maker.

Per maggiori informazioni

Web

www.agici.it

Telefono

02/54.55.801

Email

stefano.clerici@agici.it